domenica 5 febbraio 2012

Wrecking Ball: Il nuovo disco di Bruce Springsteen

Tra un mese esatto, il 6 marzo, uscirà finalmente Wrecking Ball il nuovo e attesissimo disco del grande "Boss" Bruce Springsteen.

Il 18 marzo inizierà anche il Tour Mondiale, che lo porterà in giro per gli Stati Uniti prima e successivamente per l'Europa, dove tra le tante date pianificate ci sono anche tre tappe in Italia: Milano, Firenze e Trieste (7,10 e 11 giugno).

Del disco abbiamo sentito parlare già parecchio, rock e "arrabbiato" nei testi, profondo nell'analisi del tempo che stiamo vivendo, moderno e curato nei suoni e nella produzione affidata a Ron Aiello.

Il primo singolo è We Take Care of Our Own, un bel pezzo, ben arrangiato e potente nell'intro, voce controllata e suoni ben miscelati tra classico e-street e modernità.
Alcuni frasi esaltano il pensiero di Bruce, che potremmo usare come cartina tornasole per provare a "leggere" il nostro paese o tutto quanto succede da anni sotto i nostri occhi:

"Stavo cercando la mappa che mi conduce a casa/..Quelle buone intenzioni si sono seccate come le ossa/..In qualsiasi posto la bandiera sia sventolata
Ci preoccupiamo per noi stessi

Avevamo bisogno di aiuto ma la cavalleria è rimasta a casa/..
Dov’è l’amore che non mi ha abbandonato/..
Dov’è il lavoro che libererà le mie mani, la mia anima

Ci preoccupiamo per noi stessi
In qualsiasi posto la bandiera sia sventolata"

Il disco conterrà anche due brani già conosciuti e pubblicati su altri cd (live o singoli). La title track Wrecking Ball e Land Of Home and Dreams, prima canzone scritta con la E-Street Band dopo l'epica Reunion di fine secolo e suonata sempre durante quel tour. Nella versione deluxe, ci sarà anche uno dei pezzi più trascinanti degli ultimi anni: American Land, già apparsa nello strepitoso cover album dedicato a Pete Seger.

Al di là delle sorpese e della curiosità intorno ai nuovi pezzi, abbiamo in mano l'ossatura del nuovo disco. Una base forte, di sostanza, che regala al nostro immaginario alcuni simboli e valori che il Boss vuole ancora una volta cavalcare e portare avanti, conficcare come una bandiera su questa "hard land" che tante volte abbiamo calpestato assieme, lasciando il segno nelle menti di chi lo seguirà ancora una volta.

Land of Hope and dreams:
La ricerca della terra promessa..il desiderio di continuare a coltivare i propri sogni, a sperare in un mondo migliore, a cercare la propria dimensione e felicità attraverso un lungo viaggio in treno, spirituale e terreno.
Un treno carico di anime in cerca del riscatto, di una nuova opportunità, la fede come compagna di avventure....il ritorno con la E Street Band in giro per il mondo, a sfidare il passato e i segni del tempo.. un ricordo per l'amico migliore, un inno alla vita eterna dove tutti quelli nati per correre si ritrovano per l'ultima corsa.

Wrecking Ball:
Tempi duri per l'America, per i suoi ideali originali. Tempi duri per tutti. Tempi duri per i Giganti, e forse per lo sport.
La palla di demolizione sta abbattendo i sogni e le speranze delle persone comuni. La palla di demolizione sta per buttare giù un'icona per tanti sportivi, una casa di emozioni e ricordi.
La palla di demolizione sta cercando di demolire la band...ma lo spettacolo deve andare avanti...la lotta continua, ci sono ancora colpi da sparare, storie da scrivere, i sogni non sono ancora stati sepolti....una tromba si libra alta nel cielo a catturare le anime dei giusti.

American Land:
La storia di un paese e di un popolo. La canzone che racchiude in sintesi tutta l'opera di Bruce, le speranze, i sogni, la ricerca di una casa dove vivere felici con la propria famiglia, senza considerare razze, colori o religioni. Una corsa attraverso gli oceani, il coraggio di rischiare, il coraggio di affrontare paure, ostacoli e muraglie...il desiderio forte di arrivare. La canzone adatta a chiudere tutti i concerti.

Vi lascio la Track List di Wrecking Ball:

We Take Care of Our Own
Easy Money
Shackled and Drawn
Jack of All Trades
Death to My Hometown
This Depression
Wrecking Ball
You've Got It
Rocky Ground
Land of Hope and Dreams
We Are Alive

A te logo

6 commenti:

nella ha detto...

Ciao Massimo caro, sono ancora con molti dubbi ed incertezze sulla fattura di questo disco. Tentennamenti che non mi impediscono però di amarlo come ho sempre fatto! Una buona , serena giornata!

guidaus ha detto...

Per quanto l'entourage abbia discretamente pompato questo prossimo disco come aveva fatto per i precedenti, in realtà ancora non possiamo dire di saperne molto.
Bravo per aver proposto, attraverso una rivisitazione dei brani che ci erano già stati consegnati, ognuno in una diversa fase, una possibile chiave d'accesso alle tematiche e ai significati che presumibilmente troveremo.

Massimo ha detto...

@Nella e Guido: sai come la penso. Ho il tuo stesso atteggiamento sul disco ma fu cosi anche per il precedente. Il Boss se dal vivo è sempre un leone indomabile, lato commerciale qualcosina ha è cambiato nelle valutazioni e nelle proposte al pubblico.
Mi piaceva provare a "far passare" dei simboli suoi, proprio grazie alle canzoni che già conosciamo, un pò come diceva anche il buon Guido

Un abbraccio

Blackswan ha detto...

Ovviamente prenderò la versione deluxe.In cd, in vinile, in tutto ! Grazie per questo gustosissimo assaggio.
Nick

Bazzy ha detto...

ciao Massimo, è bellissimo ..... ti ho lasciato un messaggio in FB.
Luca

Massimo ha detto...

CIao Luca,

ho letto e ho praticamente visto che su Youtube, FB ecc ci sono tutti i pezzi da ascoltare..mah
ormai si sa tutto prima..per non parlare di te:)
ma io resisto, nn ne voglio sapere...
me lo compro appena esce, magari da FNAC alla serata dedicata.

cmq pare sia un buon disco, oltre al tuo commento ho trovato questo.

http://www.facebook.com/notes/fabio-il-konte/wrecking-ball-il-primo-ascolto/388835451132797

Massimo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...